L’iniziativa si svolge nella serata del 23 giugno vigilia di San Giovanni. Essa viene aperta da una relazione, tenuta da dottori, erboristi o appassionati del settore, su tematiche relative alle piante officinali e alle tradizioni dei falò, a cui segue un breve dibattito tra il relatore e il pubblico. La manifestazione prosegue con lo svolgimento di giochi popolari ormai abbandonati: la sgrilla, la reca, la corsa con i sacchi, la corsa con la carriola, il salto con la cordicella, il tiro alle pignatte e il tiro alla fune. Nel frattempo vengono distribuiti i sacchetti con le erbe di San Giovanni: questi vengono confezionati dai soci del Centro di Promozione Socio Culturale “Insieme 2000” con erbe profumate che loro stessi hanno provveduto a raccogliere nelle campagne circostanti. Al termine della serata viene acceso il falò di San Giovanni intorno al quale si balla accompagnati dal suono dell’organetto.